Consapevolezza, Pratica

Il filo conduttore

Oggi voglio proporti un esercizio di auto coaching che puo’ aiutarti ad osservare il tuo percorso e i passi compiuti fino ad oggi. Attraverso questa pratica potrai scoprire il filo conduttore che lega insieme tutti i tuoi cambiamenti.

Trova un posto tranquillo e dedicati un po’ di tempo in silenzio. Mettiti in una posizione seduta comoda ma non scomposta, con la schiena dritta ma non rigida e porta la tua attenzione al respiro. 

Quando avrai creato dentro di te una situazione di calma potrai iniziare a metterti in ascolto dell’oggetto dell’esercizio.

Volgi mentalmente lo sguardo dietro di te e osserva a tutti i cambiamenti che hai fatto. Osserva tutte le esperienze che hai vissuto e scopri qual e’ la parte essenziale di te che pur cambiando resta la stessa.

Scrivi su un foglio i momenti della tua vita che ti appaiono come momenti di svolta, di cambiamento e poi cerca il filo che lega questi eventi apparentemente molto diversi tra loro.

Ognuno di noi, anche se non sempre consapevolmente, segue un filo che lo conduce da un’esperienza all’altra, da un cambiamento all’altro.

Per quanto mi riguarda, quando ho provato su me stessa questa pratica, ho scoperto che cio’ che mi ha sempre guidato, e tuttora guida la mia direzione, e’ aiutare le persone di qualsiasi eta’ a diventare cio’ che potenzialmente sono attraverso percorsi corporei.

Scoprire il filo conduttore che lega gli eventi nella tua vita puo’ dare un senso di continuita’ ai tuoi cambiamenti. Ti permette uno sguardo di comprensione su te stessa e sulle tue scelte. Potresti scoprire che anche quando pensavi di aver fatto una scelta sbagliata in realta’ era un passo necessario per condurti dove sei ora.

4 thoughts on “Il filo conduttore”

  1. Un filo conduttore esiste sempre, il mio lo riconosco nello spirito di ricerca. Per una crescita spirituale che abbracci la mia vita e quella di chi è nel mio ambiente, che si lasci abbracciare a sua volta. Un percorso condiviso che porti alla felicità, perchè, per me, la vera felicità è insieme agli altri.

  2. Un filo conduttore esiste sempre, il mio lo riconosco nello spirito di ricerca. Una crescita spirituale che abbracci la mia vita e quella di chi è nel mio ambiente, e che si lasci abbracciare a sua volta. Un percorso condiviso che porti alla felicità, perché, per me, la vera felicità è solo insieme agli altri.

  3. Un filo conduttore esiste sempre, il mio lo riconosco nello spirito di ricerca. Una crescita spirituale che abbracci la mia vita e quella di chi è nel mio ambiente. e che si lasci abbracciare a sua volta. Un percorso condiviso che porti alla felicità perchè, per me, la vera felicità è possibile
    insieme agli altri.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.