Consapevolezza, Pratica

Autodisciplina

Quando si decide di intraprendere un percorso di consapevolezza e’ importante avere bene in mente, prima di iniziare, la motivazione che ci spinge a farlo. Una volta “impostata la rotta” abbiamo bisogno di uno strumento fondamentale senza il quale non potremmo andare molto lontano: l’autodisciplina.

Per alcuni il suono di questa parola risulta fastidioso ed e’ facilmente associato ad altre parole come dovere, obbligo, costrizione, rigidita’.

In realta’ essere autodisciplinati significa farsi una promessa e manenterla.

L’autodisciplina riguarda il rapporto con se stessi e non ha nulla a che vedere con la rigidita’ ma con l’essere costanti, pazienti e gentili.

Affinché tu possa trarre il massimo da un percorso e’ opportuno che tu possa inserire dentro il tuo vocabolario emotivo questa parola: AUTODISCIPLINA.

Se non fa gia’ parte delle tue abilita’ non preoccuparti, e’ una capacita’ che puo’ essere allenata. In principio potrebbe essere difficile perché le tue resitenze saranno molte e sara’ piu’ facile pensare che per te non sia possibile. Se resisti, ma soprattutto se hai una chiara visione di chi sei e di dove vuoi andare, sono certa che i tuoi valori ti aiuteranno come un faro illumina la rotta.

“Un lungo viaggio inizia con il primo passo” e a questo seguono un passo dopo l’altro. Cio’ che ti permette di proseguire dopo il primo passo e’ proprio l’autodisciplina.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.