Consapevolezza, Consapevolezza corporea

La pratica della bolla

Ogni volta che mi preparo per fare una pratica di consapevolezza corporea mi sembra di entrare in una bolla. Ogni volta che termino la pratica sento di essermi messa in bolla.”

Non sono l’unica che ha questa sensazione durante la pratica di rilassamento, meditazione o durante un’altra pratica ad approccio psicocorporeo, è una sensazione abbastanza comune ed è anche una buona metafora per dare un’idea a chi non ha mai praticato. Ognuno di noi avrà poi dettagli e sensazioni diversi a seconda del momento che sta vivendo, perché nella bolla non trovi qualcosa di estraneo a te, ma ritrovi te stessa, te stesso, nell’essenza.

La sensazione di entrare in una bolla io la inizio a percepire nel momento in cui stendo il tappetino a terra o mi siedo sul cuscino di meditazione. E’ come se l’atto consapevole e pieno di intenzionalità del prendere tempo per me corrispondesse all’atto di schiacciare l’interruttore. Dopo qualche respiro sento che sono dentro ad una bolla, la mia bolla. E in questo luogo imparo ad osservare lasciando andare il giudizio, imparo ad ascoltare quello che durante l’attività non sento, a vedere oltre l’apparenza e a stare con quello che c’è.

Ogni giorno la bolla mi presenta uno scenario diverso, alcuni argomenti si ripetono anche se con sfumature diverse, altri si mostrano per la prima volta. Ogni giorno sono in cambiamento e permettersi del tempo per osservare questo continuo cambiamento è ciò che io intendo con la consapevolezza del presente.

Quando la mia pratica corporea termina ho la sensazione di essermi messa in bolla, che non significa necessariamente stare meglio o stare bene, ma significa sentire di essere sulla strada giusta, di avere una buona dose di fiducia e di essere nel flusso.

La bolla della pratica corporea : il cerchio di consapevolezza

Il 28 giugno dalle 20.30 alle 22.00 (circa) condurrò un nuovo cerchio di consapevolezza corporea dedicato ad una lezione di rilassamento dinamico e profondo per aiutarti a sentire e a vivere “la bolla della pratica corporea”.

Per tutte le informazioni sui cerchi di consapevolezza corporea puoi leggere qui:

Per iscriverti puoi inviarmi una mail o compilare il modulo qui sotto

Se ti va, se puoi, ci vediamo martedì 28 giugno per condividere insieme la pratica della bolla. Per partecipare non è richiesto alcun requisito corporeo, né aver già praticato rilassamento o meditazione. E’ richiesta la voglia di mettersi in gioco senza giudizio e il coraggio di mettersi al primo posto e prendere del tempo per sé.

Photo by Braedon McLeod on Unsplash

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.