Lettura, Scrittura

Il quaderno di lettura

Se utilizzi la lettura come strumento per la tua crescita interiore, tenere un quaderno delle letture è una pratica molto utile. Con il termine “quaderno di lettura” non intendo una lista di libri che hai letto o che vorresti leggere, ma uno strumento di consapevolezza per tenere traccia in forma scritta dei pensieri e delle risonanze emotive che durante la lettura sono emerse. In questo articolo provo a darti qualche spunto pratico e qualche suggerimento, anche se ritengo che ognuno di noi abbia bisogno di trovare la propria modalità (di scrittura e di lettura).

Il mio quaderno di lettura

  • PRIMA: Per me un libro inizia ad esercitare il suo potere ancora prima leggerlo, ed esattamente nel momento in cui scelgo proprio quel libro. La scelta del libro è il punto di partenza per il mio quaderno di lettura. Quando scrivo sul mio quaderno inizio dalla scelta: perché questo libro proprio ora? Quali sono i motivi che mi spingono alla lettura? Cosa mi aspetto da questa lettura?
  • DURANTE: Se durante la lettura trovo spunti particolarmente importanti, oltre a sottolinearli, segno alcune frasi sul quaderno e/o scrivo delle riflessioni che ne conseguono. La lettura per me apre spesso nuove possibilità di scrittura, nuovi stimoli e, a volte, è proprio leggendo un libro che trovo spunti per nuovi articoli, per le newsletter o per le pratiche corporee. Per me è importante tenere traccia delle idee e delle consapevolezza che emergono durante la lettura.
  • DOPO: Cosa succede quando finisco il libro? A volte scrivo le sensazioni che il libro ha risvegliato dentro di me, a volte scrivo le memorie corporee che la lettura ha fatto riemergere, altre volte ancora segno a chi consiglierei di leggere il libro. Quasi sempre rileggo cosa ho scritto nel momento della scelta.

Questa è lo schema a grandi linee che, con il tempo, ho creato per scrivere i miei quaderni di lettura. La condivido con te come spunto per crearne una tua o come confronto se utilizzi già la pratica del quaderno delle letture.

Come puoi immaginare non esiste un modo giusto o sbagliato, ma trovare la soluzione che risulta più efficace e costruttiva per te è ciò che conta di più. Mi permetto però di consigliarti di abbandonare la mentalità del “riassunto scolastico” perché ai fini della tua crescita interiore non serve. Sentiti libera e libero di utilizzare il quaderno per tenere traccia delle risonanze con il tuo mondo interiore senza giudizio.

Sull’argomento della lettura e della scrittura ho scritto diversi articoli, di seguito te ne propongo alcuni che potrebbero interessarti :

La lettura come pratica di consapevolezza

La lettura, può essere una pratica di consapevolezza da condurre in maniera indipendente ed autonoma e diventare un supporto sul tuo percorso evolutivo. Esistono molti libri che possono essere utilizzati come dei veri e propri corsi di crescita interiore; seguendo le attività proposte o lavorando sulle riflessioni che emergono dalla lettura, potrai notare notevoli cambiamenti. Questa tipologia di libri non… Continua a leggere La lettura come pratica di consapevolezza

strumenti crescita interiore

Strumenti per la crescita interiore

Lettura e Scrittura: due strumenti per la crescita interiore. In questo breve articolo ti presento una nuova possibilità di confronto che ho “attivato”. Quando ho deciso di creare questo “ramo della newsletter” ( vedi l’articolo Appunti personali di pratica ) l’ho fatto per condividere due mie grandi passioni che sono diventate con il tempo il “fertilizzante del… Continua a leggere Strumenti per la crescita interiore

Appuntamento con la scrittura

La scrittura richiede un tempo e anche una ritualità. Più il tuo appuntamento con la scrittura si ripete sempre nello stesso momento più sarà facile non mancare e non saltare l’appuntamento. E’ importante che tu possa trovare il momento migliore durante la giornata per dedicarti alla scrittura. Puoi Creare un rituale per aiutarti ad entrare… Continua a leggere Appuntamento con la scrittura

Photo by Jubal Kenneth Bernal on Unsplash

4 pensieri su “Il quaderno di lettura”

  1. Davvero interessante, soprattutto il PRIMA a cui non avevo mai pensato. Solitamente ho sempre una decina di libri ancora da leggere sullo scaffale: quando ne finisco uno e mi appresto ad iniziarne un altro mi presento davanti allo scaffale e “ascolto” quello che mi chiama. Ma non rifletto mai sul perché proprio quello 🙂

    Concordo sul riassunto scolastico da evitare. È un tentativo di trattenere avidamente la conoscenza appresa che però alla fine non porta da nessuna parte. Molto meglio cavalcare i “sussulti interiori” che sorgono spontaneamente durante la lettura.

    Grazie per questo articolo

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.