meditazione e rilassamento
Consapevolezza Corporea, Intuito

Meditazione e rilassamento

Meditazione e rilassamento: due pratiche cosi’ simili e cosi’ differenti tra loro. Nel linguaggio comune questi due termini vengono spesso utilizzati come sinonimi. Nella pratica comune queste due tecniche vengono spesso associate come una conseguente all’altra. La confusione e’ facile e puo’ essere chiarita solo dopo averle provate entrambe. Io invito sempre a provare diversi stili e a non rimanere ancorate ad una sola disciplina. Attraverso le differenti esperienze il tuo corpo puo’ sperimentare diverse modalita’ di comunicazione e di ascolto.

L’apprendimento corporeo e’ lo strumento piu’ importante che hai a disposizione. Le diverse tecniche di meditazione e rilassamento non sono in competizione tra loro ma collaborano al fine di aiutarti nella comprensione dei tuoi schemi motori e mentali. Sono strumenti che adeguatamente integrati nella tua quotidianita’ diventano gli alleati per la tua crescita interiore.

Un buon percorso di crescita interiore e’ quello che pratica la collaborazione e non la competizione. Scegli con cura l’insegnante e sperimenta la pratica su di te. Solo tu sai quale pratica e’ migliore per te in un preciso momento. Sii flessibile, permettiti di cambiare anche idea.

Come fare un po’ di chiarezza senza perdersi in tecnicismi e definizioni sterili?

Esistono diversi approcci e metodologie sia nel campo della meditazione che nel rilassamento. Alcune pratiche di rilassamento si concentrano quasi esclusivamente sul corpo e sulla percezione della tensione muscolare e altre sulla capacita’ immaginativa. Alcune pratiche di meditazione lavorano sul concetto del qui e ora mentre altre lavorano sul concetto del “qui e altrove” (le visualizzazioni creative guidate).

Per riuscire a non perdersi in questo labirinto di tecniche diverse ti propongo come prima cosa di chiarire dentro di te il motivo che ti spinge a praticare la meditazione e/o il rilassamento.

Parti dal bisogno che emerge dal tuo mondo interiore e dal corpo e segui la strada provando piu’ stili fino a quando non trovi cio’ che risponde alla tua situazione attuale. E se vuoi essere aiutata in questa scelta puoi scrivermi una mail (trovi il contatto in fondo all’articolo) .

Ogni pratica, che sia la meditazione o il rilassamento, ha l’obiettivo generale di metterti in contatto con te stessa, con il tuo mondo interiore, con la tua essenza. Esistono comunque delle tecniche che lavorano su obiettivi piu’ specifici come il trattamento di disagi precisi.

La postura e’ un elemento che differenzia le due tecniche e non e’ da sottovalutare. Le pratiche di rilassamento prediligono la posizione sdraiata mentre le tecniche di meditazione quella seduta. Ci sono comunque delle eccezioni. La postura ed eventuali dolori nel corpo potrebbero essere uno dei punti chiave per la scelta di una tecnica rispetto ad un’altra.

La meditazione e il rilassamento sono come due colori diversi che mischiati tra loro sanno creare sfumature uniche ed irripetibili. Una volta che hai compreso i tuoi obiettivi e i tuoi confini puoi lavorare sull’integrazione ed esplorare il tuo mondo interiore quotidianamente.

Se vuoi inziare a sperimentare in maniera pratica e indipendente puoi scegliere tra le varie lezioni che trovi nell’area riservata: https://barbaraboschi.blog/percorso-on-line/risorse-gratuite/ oppure puoi scrivermi per avere un aiuto in piu’: boschibarbara@gmail.com

Photo by David Clode on Unsplash

1 pensiero su “Meditazione e rilassamento”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.