dietro le quinte di un libro
Dietro le quinte, Un libro per crescere

Dietro le quinte di un libro

Il libro ha solo pochi giorni, ma è già nelle mani di alcune donne che mi stanno scrivendo chiedendomi approfondimenti, raccontandomi le loro sensazioni, i loro vissuti. E’ bellissimo, è proprio questo il pagamento migliore dopo tanto lavoro. Mi sembra di poterti veramente accompagnare in questo percorso, è come se si potesse creare una relazione tra di noi attraverso un libro!

Se dovessi sintetizzare con due parole chiave il mio lavoro sceglierei: scrittura e relazione. Quando queste due parole si fondono, così come sta accadendo in questi giorni, non posso che essere soddisfatta e realizzata. Il mio scopo non è quello di diventare una scrittrice professionista (anche se sarebbe più semplice quando mi chiedono che lavoro faccio), ma quello di arrivare anche attraverso la scrittura ad aiutare le persone ad entrare in contatto con una grande risorsa: la saggezza corporea.

Sulla scia dell’articolo “Dietro le quinte della consapevolezza” ho pensato di raccogliere un pò di appunti e di raccontarti il dietro le quinte di ogni luogo virtuale che propongo nel libro senza svelarti il contenuto del capitolo, ma dandoti qualche suggerimento in più, qualche approfondimento e qualche curiosità. Se stai leggendo il libro, o lo hai già letto, potresti trovare ulteriori spunti in questi articoli. Se non hai letto il libro e non sai se vorrai leggerlo allo stesso modo potresti trovare delle risorse utili per il tuo percorso di crescita.

Dietro le quinte del libro: l’ ingresso

[CURIOSITA’] L’ingresso è il primo capitolo che troverai leggendo il libro, ma è il l’ultimo che ho scritto (a dir la verità “i suggerimenti per la lettura” sono state le ultime parole che ho scritto). Avendo a che fare con qualche difficoltà di apprendimento, la mia modalità di scrittura è prevalentemente visiva – intuitiva: ho “visto” il percorso del libro nell’insieme, l’ho fermato su carta con una mappa mentale e da li’, stanza per stanza (o capitolo per capitolo se preferisci) l’ho sviluppata. Sono passata da una stanza all’altra sistemando, spostando e arredando gli spazi, esattamente come fosse una casa.

Le parole del corpo sono un po’ la casa della consapevolezza corporea che metto a disposizione per chi ha bisogno di ritrovare il proprio centro, una strada o un po’ di pace. Non è un’idea nuova per me quella di ambientare un percorso di consapevolezza corporea come se fosse una casa, ma è la prima volta che la trasformo in libro.

Aspettative e controllo

[APPROFONDIMENTO] Ogni volta che prendi la decisione di iniziare un nuovo percorso o di chiedere aiuto, hai già compiuto una buona parte di lavoro interiore. “E’ sulla soglia che inizia il cambiamento”: da quel momento in poi il tuo atteggiamento mentale e le tue aspettative potrebbero fare la differenza. Chiederti di iniziare un percorso senza avere aspettative è molto difficile, ma puoi cercare di capire se le aspettative che nutri nascondono in realtà un tuo bisogno di controllo.

Spesso quando il nuovo si affaccia sulla nostra strada cerchiamo di “contenerlo”, trovando qualcosa di conosciuto o comunque limitando la sua originalità. In questo caso il rischio è quello di perdersi il messaggio.

Ti faccio un esempio, per farmi capire meglio. Hai presente quando sei in un luogo nuovo e trovi delle similitudini con i luoghi che tu conosci bene? (“Alla fine Amsterdam è un pò come Venezia, no?”) Oppure quando dopo anni di Yoga decidi di provare le tecniche di rilassamento (“ah, ma questo esercizio lo facevo anche a yoga, del resto viene tutto da li’!”) Ecco, potrei andare avanti all’infinito con questi esempi, ma sono certa che hai compreso a cosa mi riferisco.

Ogni volta che ti approcci a qualcosa di nuovo prova a non precluderti i messaggi originali che si nascondono in apparenti vestiti uguali. Lascia la mente aperta, prova a farti sorprendere, sai che non puoi controllare tutto. Spesso le cose più belle accadono mentre lasci il controllo.

Per ora mi fermo qui, ti lascio riflettere. Torno la prossima settimana con un altro articolo sempre “dietro le quinte del libro” che riguarda il potere della musica. A lunedi prossimo.

Per sapere come acquistare il libro puoi visitare la pagina sul sito. Le Parole del Corpo – Appunti di Consapevolezza al Femminile.

Photo by Vignesh Moorthy on Unsplash

1 pensiero su “Dietro le quinte di un libro”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.