Consapevolezza, Intuito

Il gioco dell’intuito

Il gioco e’ una cosa seria. Questa e’ la prima cosa che ho imparato lavorando come terapista della psicomotricita’. I processi di apprendimento sono notevolmente stimolati attraverso il gioco ed il divertimento. E questa e’ l’altra convinzione che mi porto dietro dopo aver passato quasi venti anni a “giocare per lavoro”.

Ho sempre trovato accanto a tutto cio’ che e’ legato all’ intuito, ma soprattutto accanto all’argomento della divinazione, un certo “tono” cupo di mistero. A volte accanto a questi argomenti ho anche avuto la sensazione di dover essere una “eletta” per poter accedere a certi insegnamenti.

Da poco ho terminato un corso sulla lettura intuitiva dei tarocchi e cio’ che ho apprezzato di piu’ di questo corso e di questa insegnante e’ stato il suo approccio all’argomento.

Sono sempre stata affascinata dai tarocchi non tanto come strumento di divinazione ma soprattutto come strumento di contatto con il proprio mondo interiore e come modalita’ di crescita personale e trasformativa.

Cio’ che mi aveva sempre bloccato nell’intraprendere questa strada era quella sensazione di pesantezza che percepivo negli insegnanti e nel settore. Inoltre mi era sempre apparso macchinoso e complicato lo studio. In seguito ho compreso che per studiare i tarocchi avevo bisogno di uno strumento alternativo. Ed e’ stato cosi’ che ho iniziato a “giocare con i tarocchi intuitivamente”.

Esperienza, pratica, creativita’, creare connessioni, e’ stato un vero e proprio percorso di apprendimento corporeo e anche un divertimento costruttivo ed efficace.

Giocare con l’intuito significa soprattutto non perdere la sensazione di sorpresa. Significa saper accogliere la meraviglia quando scopri le connessioni tra eventi apparentemente distanti tra loro, come quando da piccola giocavi ad unire i puntini numerati per scoprire il disegno.

Giocare con l’intuito e’ approcciarsi con uno spirito aperto a tutte le possibilita’ che l’universo ti offre.

P.S. se dopo aver letto questo articolo ti stai chiedendo se “faccio le carte” la risposta e’ no. Utilizzo i tarocchi come metodo di esplorazione del mondo interiore. I tarocchi sono i miei nuovi alleati sul percorso di crescita.

Photo by Jose David on Unsplash

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.