Consapevolezza, Pratica

L’ incontro con il dolore fisico

L’incontro con il dolore fisico in una parte del corpo o diffuso, puo’ diventare una vera e propria prova, una sfida da superare. E’ sicuramente un’esperienza che ti permette di scoprire i tuoi atteggiamenti, le tue priorita’ e la tua modalita’ di affrontare la vita.

Ho visto persone indurirsi e incattivirsi in seguito a dolori ed altre aprirsi e illuminarsi e diventare persone decisamente migliori. Sia in un caso che nell’altro il male ti trasforma. Spesso il dolore fisico invade la sfera emotiva e ti rende incapace di reagire o in balia delle emozioni distruttive. In questi casi tutto si complica e la situazione peggiora. Il tuo corpo per risanarsi ha bisogno di un atteggiamento mentale costruttivo e una buona dose di calma.

Il dolore e’ un maestro sul cammino di crescita ed e’ una tappa che prima o poi tutte incontriamo. In alcuni casi resta per un po’ di tempo e poi se ne va, in altri invece resta per sempre.

Affrontare i momenti di dolore come un’opportunita’ e non come una punizione non toglie certo il male ma aiuta a conviverci. Quando il dolore fisico bussa alla porta del tuo corpo sei solo tu che puoi scegliere l’atteggiamento da adottare. Quello che puoi imparare e’ una lezione importante per te. In questo post voglio lasciarti qualche spunto pratico .

L’incontro con il dolore fisico: cosa posso fare?

Fermati. Permetti al tuo corpo di recuperare e risanarsi. Mi rendo perfettamente conto che fermarsi in un momento di dolore puo’ essere faticoso perche’ il male che senti puo’ far scatenare una serie di emozioni contrastanti tra loro. Utilizza il respiro di “pancia” per cullare e contenere le emozioni. Quando inspiri lentamente la pancia si gonfia e quando espiri la pancia si sgonfia. Utilizza il contatto delle tue mani per accogliere cio’ che c’e’. Porta una mano al petto e una sulla pancia e ascolta il respiro che passa sotto le tue mani ascoltando il movimento del corpo.

Trova un’isola di pace nel corpo. Cerca, con una scansione del corpo, un punto del corpo dove non c’e’ dolore e resta in quel punto con il respiro per prendere un po’ di sollievo. Se puoi allarga la tua consapevolezza a tutto il corpo e cerca di ascoltare la complessita’ del tuo corpo e non solo il punto specifico dove percepisci il dolore. Prova a “distrarti” ogni tanto e non parlare sempre e solo del tuo dolore.

Chiedi aiuto. Accetta di essere vulnerabile e permetti agli altri di aiutarti.

Medita e chiedi al tuo intuito di guidarti in questa strada e affidati al senso che in questo momento non vedi, ma sai che c’e’.

Questi sono solo degli spunti generali che non possono rispondere ad una situazione specifica ma possono aiutare. La strada giusta per te la conosci solo tu.

Photo by Michel Catalisano on Unsplash

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.