Consapevolezza, Pratica, Scrittura creativa

Pazienza: la mia compagna di viaggio

Attraverso la pratica della mindfulness e l’ascolto del corpo, ho incontrato una nuova alleata, una compagna di viaggio direi: la pazienza. Non sempre mi e’ accanto, ogni tanto la perdo di vista, ma quando ci teniamo per mano tutto procede per come deve procedere, gli eventi hanno un senso, e io sono in grado di godermi il processo senza avere il respiro corto. 

La pazienza e’ un’amica riservata, e questo e’ un lato che abbiamo in comune, non ama le luci, il chiasso e l’apparenza, e prende le distanze dalla scorrettezza, dall’arroganza e dalla competizione. E ‘ un movimento circolare, continuo e fluido, senza interruzioni, e’ il movimento del processo, del divenire.

La pazienza, ad uno sguardo superficiale, potrebbe essere confusa con lentezza, attesa passiva, speranza, tolleranza ma lei e’ altro. E’ costanza, determinazione e le azioni che compiamo nell’attesa.

La pazienza e’ quell’amica che ti permette di gioire del processo, di gioire del viaggio perche’ la felicita’ e’ nel viaggio non solo nella destinazione. 

E allora, se hai un sogno da realizzare, un progetto da portare a termine, o una sfida da affrontare, assicurati di avere lei al tuo fianco. Senza di lei sara’ difficile che tu possa arrivare a destinazione e raggiungere l’obiettivo. Potresti trovarti molto velocemente a destinazione e accorgerti che non e’ la tua destinazione o che hai rinunciato ai tuoi valori per arrivare alla meta. 

Qualsiasi sia la tua situazione goditi il viaggio. E’ nel viaggio che troverai la parola successo, perche’ il successo e’ un susseguirsi di azioni ed eventi e quelle azioni le hai create tu. Il successo e’ nello svolgimento ed e’ una conseguenza della pazienza.

La pazienza e’ la fiducia gioiosa del tuo successo. 

Photo by Jens Johnsson on Unsplash

1 thought on “Pazienza: la mia compagna di viaggio”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.