Consapevolezza, Pratica

Sai chiedere aiuto?

Le persone piu’ vincenti, quelle che hanno successo nella vita, sono quelle che sanno quando e’ il momento di chiedere aiuto.

Sapere quando e’ il momento di farsi aiutare e’ un grande atto di consapevolezza che alcuni confondono con debolezza .

Anche io all’inizio della mia professione ho creduto che non fosse necessario alcun appoggio esterno soprattutto perche’ sono una professionista dell’aiuto ed era come se mi stonasse qualcosa. Che assurdita’!

Fortunatamente le difficolta’ degli inizi nei primi anni da terapeuta mi hanno aiutato a comprendere che era tempo di chiedere un sostegno e da quel giorno non ho piu’ smesso di affidarmi anche io nei momenti critici a chi puo’ aiutarmi.

Ho compreso che la forza stava proprio, non solo nell’accettare l’aiuto quando viene dato, ma anche e soprattutto nell’essere noi stesse le prime a chiederlo. 

Non sempre e’ possibile “cavarsela da sole”, a volte abbiamo bisogno di un orecchio che ci sappia ascoltare, una mano che ci possa sostenere, di occhi che possano aiutarci a vedere cio’ che per noi e’ confuso. 

Chiedere aiuto significa permettere a qualcuno di occuparsi di noi e affidarci.

Fatti la domanda e con tutta onesta rispondi: sai chiedere aiuto? 

E se sei una professionista della relazione di aiuto come me ricordati che rimanere aggiornati e’ importante ma lo e’ altrettanto rimanere in contatto con il proprio centro.

Con consapevolezza ed onesta’ e’ forse ancora piu’ importante fare un costante lavoro su se’ stesse per essere certe di compiere la propria professione sempre al meglio delle nostre possibilita’. Se noi per prime conosciamo cosa significa accettare l’aiuto e lasciare che qualcuno si occupi di noi, sara’ piu’ semplice e autentico anche il nostro lavoro.

Photo by Rachel on Unsplash

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.